venerdì 6 novembre 2015

Make your Dreamcast #28 (Tenebre e ghiaccio: Alina)

È una rubrica mensile ideata da me. È prevista la pubblicazione di quattro post, uno a settimana. I primi tre saranno dedicati a tre dei personaggi principali di un libro da me scelto. Comprenderanno: una loro presentazione, le immagini di alcuni personaggi famosi che per il loro aspetto a mio giudizio potrebbero interpretare quel dato ruolo in un ipotetico film, e per finire un sondaggio che starà a voi compilare in base al vostro grado di preferenza per le varie persone famose citate. Nel quarto e ultimo post invece potrete trovare la classifica definitiva con i volti degli attori che hanno ricevuto più voti.

Salve, ragazzi! Sono davvero distrutta in questi giorni. Per fortuna è venerdì così almeno ho il weekend per riposarmi e ricaricare le pile, in modo da essere pronta per affrontare un'altra estenuante settimana..
Essendo però anche il primo venerdì del mese, ho deciso di tornare con la rubrica Make your Dreamcast e per farla mi sono ispirata proprio dal libro che ho attualmente in lettura: "Shadow and Bone", ovvero l'italiano "Tenebre e ghiaccio" di Leigh Bardugo. L'ho letto e recensito qui un paio di anni fa, quando ancora curavo solo una rubrica su Il profumo dei libri. Quest'anno però, volendo terminare la serie da noi ormai interrotta/sospesa ho deciso di rileggere anche il primo in lingua prima di passare ai seguiti. (A questo proposito Giusy ha creato anche una petizione, perciò se non lo sapevate ci lascio qui il link per dare un'occhiata e sostenere la causa. Fateci un salto ;D )
Tornando a noi. Il primo personaggio che vedremo è la voce narrante del libro e una dei protagonisti: Alina.   

LIBRO:
Titolo: Tenebre e ghiaccio
Autore: Leigh Bardugo
Serie: The Grisha #1
Editore: Piemme (collana Freeway)
Prezzo cartaceo: 17,00 €
Prezzo ebook: 6,99 €
Pagine: 283

Trama: Circondata da nemici, quella che un tempo era la potente nazione di Ravka è ora un regno diviso dai conflitti e letteralmente tagliato in due dalla Distesa, un deserto di impenetrabile oscurità, brulicante di mostri feroci e affamati. Alina Starkov è sempre stata una buona a nulla, un'orfana il cui unico conforto è l'amicizia dell'amico Malyen, detto Mal. Eppure, quando il loro reggimento viene attaccato dai mostri e lui resta ferito, in Alina si risveglia un potere enorme, l'unico in grado di sconfiggere il grande buio e riportare al paese pace e prosperità. Immediatamente viene arruolata dai Grisha, l'élite di maghi che, di fatto, manovra l'intera corte, capeggiata dall'affascinante mago Oscuro. Ma al sontuoso palazzo, dove gli intrighi e il lusso dei balli è tale da stordire e confondere, niente è ciò che sembra, e Alina si ritroverà presto ad affrontare sia le tenebre che minacciano il regno, sia quelle che insidiano il suo cuore.

IDENTIKIT PERSONAGGIO:
Nome: Alina Starkov
Età: 18 anni
Occhi: ?
Capelli: castani

DIRETTAMENTE DALLE PAGINE DEL LIBRO:
Sentii un prurito d’imbarazzo sulla pelle mentre prendevo coscienza del mio caftano stazzonato e troppo grande, dei capelli sporchi e del livido che l’assassino Fjerdiano mi aveva lasciato sulla guancia. «Non sono Grisha» sbottai. «I fatti suggeriscono il contrario. Perché ne sei così sicura?» «Guardatemi!» «Ti sto guardando.» «Vi sembro forse Grisha?» I Grisha erano bellissimi, non avevano la pelle piena di brufoli, né capelli insignificanti, né braccia ossute. Lui scosse il capo e si alzò.
Genya mi si avvicinò. «Tu non sei brutta.» «Grazie» dissi asciutta, continuando a guardare la terra coperta da boschi. «Hai soltanto un aspetto un po’…» «Stanco? Malaticcio? Secco?» «Be’,» disse Genya con un tono conciliante «tu stessa hai detto di essere reduce da un lungo viaggio durato diversi giorni, e…» Sospirai. «Questo è il mio aspetto di sempre.»
«Perfetto!» esclamò quando ebbe finito. «Oh, Alina, hai un aspetto da vera seduttrice!» «Certo» dissi e le presi lo specchio. Ma poi dovetti sorridere. La ragazza triste e malaticcia, con le guance scavate e le spalle ossute, era sparita. Al suo posto c’era una Grisha con occhi luminosi e splendidi capelli dai riflessi color bronzo. La seta nera sottolineava le mie nuove forme. […] E Genya aveva fatto meraviglie con i miei occhi, che ora apparivano scuri e vagamente felini.

CANDIDATI:
Scegliere delle candidate per Alina non è stato semplice per più motivi. Il primo è che nel corso del libro il suo aspetto cambia. Da ragazza tutta pelle e ossa, dai capelli sciupati e spenti e con colorito grigio e dalle profonde occhiaie, passa ad assumere un aspetto più sano e luminoso. Il secondo è che in questo libro le descrizioni costituite da frasi lunghe non abbondano per niente. Per lo più sono spezzoni e inframezzati da altro tipo di frasi. Nonostante questo io però me la sono sempre immaginata come una ragazza magrissima e dai lineamenti affilati, non brutta ma ordinaria. Con il progredire della storia, però, il suo aspetto diventa più sano acquistando una bellezza non convenzionale o appariscente. Dunque la mia prima scelta è ricaduta sull’attrice "Charlotte Hope", che in questa foto, con il suo incarnato chiarissimo e gli occhi grandi e segnati da ombre, mi fa pensare moltissimo all’aspetto quasi iniziale di Alina. Poi "Calee Lutes" dall’occhi penetranti e dai capelli castani e scomposti. E per finire l’attrice "Àstrid Bergès-Frisbey", di cui ho trovato una miriade di foto che potevano andar bene sia per il prima che per il dopo. Per questo sono stata davvero indecisa su quale mettere nel post e alla fine ho optato per una dall’aspetto un po’ più sciupato e acqua e sapone, mentre qui vi lascio il link ad una in cui è al meglio. (oppure come immagine nel sondaggio preferite questa??

A. Charlotte Hope     B. Calee Lutes     C. Àstrid Bergès-Frisbey

SONDAGGIO:
Ok. Come ben sapete adesso è il vostro turno di scegliere e dire la vostra. Votate e fatemi sapere nei commenti cosa ne pensate :D
web survey
Le votazioni resteranno aperte fino a giovedì 26 novembre
, mentre il giorno successivo mostrerò i risultati. Per oggi abbiamo concluso e ci rivedremo la prossima settimana con il secondo personaggio del libro.. chi sarà?? 

8 commenti:

  1. Non avevo vista questa rubrica ma è carinissima *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta ti piaccia, Amelia! :D

      Elimina
  2. Ci vedo paticolarmente bene Calee Lutes, ho votato per lei :3
    Io comunque sono ancora in lutto per la scelta di interrompere sta saga è.è da poco ho acquistato il primo in lingua per rileggerlo... avevo in teoria provato a leggere l'inizio sul secondo su Amazon, ma ci capivo poco :s mi sa che la Bardugo è un po' complicatuccia... aiuto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non me lo ricordare :( quanto è irritante questa mania di interrompere le serie =S Questo l'ho riletto in inglese, avendo anche la copia cartacea, ogni tanto prendevo in mano anche l'altra. Come libro in lingua è sicuramente uno dei più complicati che ho letto finora (persino della Maas) ma non tanto per l'inglese in sé, quanto per la terminologia stranissima sui Grisha che c'è. Ricordo che quando lo lessi la prima volta mi risultò difficile anche in italiano O_o.. Presto inizierò anche il secondo, sono molto curiosa di vedere come continuerà la storia.
      Comunque con un po' di pazienza è una lettura fattibile e ti consiglio di fare come me e riprendere il rileggere il primo in lingua per abituarti ai termini :)

      Elimina
  3. un altro libro che non ho ancora letto, mi frena un po' il fatto che forse è una serie interrotta. Seguirò la rubrica (magari mi viene l'ispirazione a iniziarlo) ma non potrò votare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tranquilla Chiara.. Di solito, grazie alle citazioni delle descrizioni, un'idea dell'aspetto del personaggio ci si può fare anche senza aver letto il libro, ma con questo è impossibile. Sono talmente frammentarie che uno per immaginarselo dovrebbe averlo letto :(..
      Comunque spero anche io che decidano di continuarla perché è un vero peccato troncarla qui ='(

      Elimina
  4. Mi ero persa questo dreamcast! Tra l'altro è un libro che ho adorato. Mi dispiace che ne abbiano interrotto la traduzione e non penso di leggerlo in lingua ma almeno Tenebre e ghiaccio si conclude positivamente, lasciando speranza e senso di giustizia. E' stato piacevole leggerlo anche senza un seguito.
    Coooomunque ho votato per Astrid. E' molto bella e con un'aria un po' sciupata e triste, mi ricorda Alina :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, hai ragione! Per fortuna che il primo ha una sua certa conclusione. Io domani proverò a cimentarmi con il secondo in lingua, spero di non metterci una vita per finirlo ma soprattutto di riuscire a capirlo! O_o..

      Elimina